A1, A2, Β1, B2, __ ΝΕΑ ΤΜΗΜΑΤΑ __ TEL: 27 210 2 51 51 -

domenica 4 dicembre 2016

Heather Parisi contro la chirurgia estetica


"La colpa non è delle donne"

Tre minuti di monologo, la telecamera che le riprende il viso in primo piano. Heather Parisi durante lo show “Nemicamatissima”, su Raiuno, condotto insieme a Lorella Cuccarini, si schiera contro la chirurgia estetica. “All’inizio vedevo con disprezzo le donne che si rifanno il proprio corpo per fermare il tempo e per il giudizio della gente. Ora la penso diversamente. La colpa non è delle donne, ma di un mondo che non ti vuole mai come sei

sabato 3 dicembre 2016





Letture – Livello base (A1/A2)


Leggere e comprendere – Livello A1:
• Presentazione – Dialoghi
• Quanti anni hai? – Dialoghi
• Di dove sei? – Dialoghi
• Come stai? – Dialoghi: 12
• Cristoforo Colombo: l’italiano che ha scoperto l’America
• San Francesco: il poverello di Assisi
• Ginetta e Ginetto
• Giuseppe Garibaldi: l’eroe dei due mondi
• Favola – La ricottina
• Dialogo: Primo incontro / Sul treno / Al bar / Dal parrucchiere

Obiettivi – Livello A1: Lo studente riesce a capire i nomi, le persone e i verbi che gli sono familiari e frasi molto semplici. E’ in grado di leggere brevi racconti semplificati e a rispondere a domande semplici su argomenti molto familiari.
Leggere e comprendere – Livello A2:
• Alessandro Volta: dal metano all’invenzione della pila elettrica
• Marco Polo: l’italiano alla scoperta della Cina
• La contessa di Castiglione: una statua di carne
• Santa Chiara: madama povertà
• Leonarda Cianciulli: la saponificatrice di Correggio
• Primo Levi: scrivere di Auschwitz
• Gianni Rodari: il grammatico della fantasia
• Ugo Forno: il piccolo partigiano
• Incontri in biblioteca!
• Ricetta – Pasta aglio, olio e peperoncino
• Essere e avere con il Professor Grammaticus
• Lisabetta da Messina
• Il topo e la donnola
• Storia – La marcia su Roma
• Favola – Il granchio
• Dialogo: Telefonata di lavoro

Obiettivi – Livello A2: Lo studente riesce a leggere testi molto brevi e semplici e a trovare informazioni specifiche e prevedibili in materiale di uso quotidiano, quali pubblicità, programmi, menù e orari. E’ in grado di capire lettere personali semplici e brevi.





Letture – Livello intermedio (B1/B2)


Leggere e comprendere – Livello B1:
♣ Cagliostro: il genio dell’inganno
♣ Chiara Luce: forte nella malattia
♣ Leonardo da Vinci: un genio umano
♣ Monaca di Monza: un’anima fragile
♣ Guglielmo Marconi: dal telegrafo senza fili alla radio
♣ Alda Merini: la poetessa dei Navigli
♣ Maria Montessori: una maestra speciale
♣ Antonio Meucci: l’inventore del telefono
♣ Don Lorenzo Milani: prete, educatore e innovatore
♣ Nilde Iotti: la signora della Camera
♣ San Giovanni Bosco: il santo dei giovani
♣ San Tommaso D’Aquino: il filosofo divino
♣ Articolo – «Coccodrillo» a bordo, l’aereo non decolla
♣ Testo – Considero valore
♣ Testo – Donne fiore e donne verdura
♣ Racconto – Federigo degli Alberighi
♣ Racconto – Tancredi e Ghismunda
♣ Mito – Amore e Psiche
♣ Favola – La cicala e la formica
♣ Favola – La farfalla e il lume
♣ Favola – Il libro di fiabe
♣ Favola – Il ragno e il grappolo d’uva
♣ Favola – Io
♣ Favola – Il bambino cattivo e la staccionata
♣ Favola – La cornacchia e il pavone
♣ Favola – L’avaro
♣ Favola – Perché l’amore è cieco?
♣ Poesia – Le piccole cose che amo di te
♣ Poesia – Io ti amo
♣ Storia – La fondazione di Roma
♣ Storia – Le “cinque giornate” di Milano
♣ Storia – Resistenza e Liberazione
♣ Storia – 16 ottobre 1943
♣ Storia – Ascari
♣ Dialogo della Morte con la Cultura
♣ Il tradimento – Mina
♣ Le superstizioni

Obiettivi – Livello B1: Lo studente riesce a capire testi scritti di uso corrente legati alla sfera quotidiana o al lavoro. E’ in grado di capire la descrizione di avvenimenti, di sentimenti e di desideri contenuta in lettere personali.
Leggere e comprendere – Livello B2:
♣ Galileo Galilei: il padre della scienza moderna
♣ Giulio Natta: il padre della plastica e della chimica moderna
♣ Donna Olimpia: l’avida nobildonna romana
♣ Giorgio Perlasca: un eroe silenzioso e umile
♣ Antonia Pozzi: la poesia sull’orlo dell’abisso
♣ Franca Valeri: comicità al femminile
♣ Ondina Valla: una ragazza alle Olimpiadi di Berlino
♣ Amerigo Vespucci: senza di lui non si chiamerebbe America
♣ Racconto – La badessa delle braghe
♣ Favola – La carta e l’inchiostro
♣ Favola – Il bambino e le stelle marine
♣ Favola – L’acqua
♣ Racconto – Il buffone del re
♣ Racconto – I tre figli
♣ Racconto – La pietra azzurra
♣ Racconto – La mano e la sabbia
♣ Racconto – I due amici
♣ Racconto – I topi
♣ Storia – L’alluvione del Polesine
♣ Lettere – Lettera di Alda Merini al Papa
♣ Poesia – Congedo del viaggiatore cerimonoioso
♣ Saggio – Regole per una corretta scrittura
♣ I bambini sono di sinistra – di Claudio Bisio
♣ Racconto – Andreuccio da Perugia
♣ Racconto – I sentimenti degli uomini
♣ Racconto – La rana e lo scorpione
♣ Racconto – L’uccello dai mille colori
Obiettivi – Livello B2: Lo studente riesce a leggere articoli e relazioni su questioni d’attualità in cui l’autore prende posizione ed esprime un punto di vista determinato ed è in grado di comprendere un testo narrativo contemporaneo.



Letture – Livello avanzato (C1/C2)


Leggere e comprendere – Livello C1:
♦ Mina: la tigre di Cremona
♦ Rita Levi Montalcini: una donna alla guida della scienza
♦ Vincenzo Peruggia: il ladro patriottico
♦ Il burocratese – Il Tribunale convoca Topolino e Paperino
♦ Riordinare i paragrafi – Il principe granchio
♦ Il Parco Pinocchio
♦ Un angolo italiano in Scozia
♦ Storia – Il Partito Comunista Italiano
♦ Storia – Le foibe e l’esodo giuliano-dalmata
♦ Storia – La strage di Farneta
♦ Storia – 25 luglio 1943: la caduta del fascismo
♦ Storia – Il terribile agosto 1943 di Milano
♦ Storia – Il pregiudizio anti-italiano in America
♦ Lessico – Il Gattopardo
♦ Poesia – La libbertà de pensiero (Trilussa)
♦ Testo espositivo – Le leggi della stupidità
♦ Testo espositivo – Il piacere della lettura
♦ Racconto – Il caffè (Alda Merini)
♦ Racconto – Il colombre (Dino Buzzati)
♦ Testo espositivo – Apologo dell’onestà nel paese dei corrotti
Obiettivi – Livello C1: Lo studente riesce a capire testi letterari e informativi lunghi e complessi e sa apprezzare le differenze di stile. E’ in grado di capire articoli specialistici e istruzioni tecniche piuttosto lunghe, anche quando non appartengono al suo settore.

Leggere e comprendere – Livello C2:
Obiettivi – Livello C2: Lo studente riesce a capire con facilità praticamente tutte le forme di lingua scritta inclusi i testi teorici, strutturalmente o linguisticamante complessi, quali manuali, articoli specialistici e opere letterarie.


Il Conte di Cagliostro

Il Conte di Cagliostro, pseudonimo di Giuseppe Balsamo, nasce a Palermo il 2 giugno 1743. Suo padre muore quando Giuseppe è ancora molto piccolo. La famiglia vuole che il ragazzo studi per diventare gioielliere, questa professione però non gli piace, perciò alla fine viene affidato al convento dei Fatebenefratelli. Non avendo trovato il suo posto neanche lì, Giuseppe abbandona il convento e scappa a Messina. Lì, dal maestro Altolas impara i segreti dell’alchimia per poi partire per gli altri paesi. Viaggiando per Malta, Rodi e Balcani, e probabilmente anche per l’Egitto, Cagliostro fa una bella fortuna fingendo di essere un aristocratico e prendendo soldi dalla gente ingenua. Con tutto l’oro torna in Italia e si ferma a Roma, dove, con i documenti falsi, si fa conoscere come un gran guaritore per guadagnare ancora di più. Comincia anche ad organizzare delle sedute spiritiche. Per questo motivo viene alla fine cacciato dallo Stato Pontificio e comincia il suo viaggio per l’Europa, continuando la carriera di truffatore. Arriva in Inghilterra, dove diventa anche uno dei grandi massoni. A causa delle sue frodi però deve fuggire da Londra per ritornare a Roma. La sua fama di mago e alchimista non gli serve. Denunciato dalla propria moglie, Cagliostro viene condannato e rinchiuso nel Castel Sant’Angelo. Dopo qualche anno viene trasferito nella Rocca di San Leo, dove muore il 26 agosto 1795 a causa dell’ictus.
La figura di Cagliostro diventa un’ispirazione per molti scrittori, compositori e registi, tra cui anche Alexandre Dumas e Johann Wolfgang Goethe.

lunedì 24 ottobre 2016

Quizlet: I Mobili

Quizlet: La Casa

Errori Grammaticali Piu’ Comuni in Italiano

ERRORI GRAMMATICALI PIU’ COMUNI IN ITALIANO- Gli italiani, lo sanno tutti, sono un popolo meraviglioso, ma come tutti i comuni mortali, hanno delle pecche, alcune molto evidenti. Solamente i puristi della lingua sono in grado di conoscere alla perfezione tutte le regole della lingua italiana applicate al linguaggio parlato, alle conversazioni. La maggioranza purtroppo commette innumerevoli errori grammaticali e neanche se ne rende conto. Ecco alcuni esempi di errori più comuni che facciamo quando parliamo.
IL CONGIUNTIVO-  Croce e delizia della lingua italiana. I verbi, vanno capiti ed imparati e non c’è cosa più fastidiosa di una persona che cade proprio sul congiuntivo, come se fosse l’indice per capire a che livello si è messi con la lingua parlata! È un vero e proprio tallone d’Achille!

domenica 23 ottobre 2016

Dubbi ortografici

Simpatico argomento trattato dal sito Studentville relativo ai dubbi che ci assalgono ogniqualvolta ci troviamo davanti a un testo da scrivere. Abbiamo scelto i 15 più frequenti
  • Un' amica o un amica? Un amico o un'amico? Secondo una statistica uno degli errori di ortografia più diffusi riguarda l'uso dell'apostrofo davanti ad "un".  Un si apostrofa solo davanti ai nomi femminili che iniziano per vocale. Scriveremo quindi un'amica e un amico.
  • Sale l’interesse per la lingua italiana È la quarta lingua più studiata

    Il premier Matteo Renzi, a Firenze, ha inaugurato la seconda edizione degli «Stati generali della lingua italiana nel mondo» dove sono stati forniti i dati sul trend di crescita della nostra lingua: nel pianeta sono 250 milioni le persone che lo parlano.

    Verbi in: are, ere, ire

    Verbi in -ere / -ire

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...